MACCHINA DEL MESE: IMPIANTO COMPLETO PER L'ESTRUSIONE DI TUBI IN PA6 – PA11 A 102 mt/min

Sfoglia la gallery (5)

07 ago 2018

Friul Fliere presenta un risultato sorprendente: la massima velocità mai raggiunta nell'estrusione di PA6 - PA 11 diam 6 - 12 mm. Guarda il video per vedere l'impianto completo in funzione.


L'impianto completo garantisce alte velocità di produzione grazie all’esperienza maturata nel settore tubi (che ha visto la sua conferma nel brevetto Tubeasy presentato durante la fiera K2016 in Germania). I test sull’impianto hanno confermato le aspettative poichè si è prodotto il tubo 4x6 mm addirittura a 102 mt/min, una velocità piu’ che raddoppiata rispetto agli standard attualmente noti. Dedicata ai settori aria compressa, automotive ed impianti industriali in particolare, Friul Filiere è in grado di fornire la tecnologia completa di impianto e di processo frutto della ricerca e dell’engineering interni all’azienda.

Un estrusore monovite Omega 60 36 diametri, equipaggiato con vite dedicata disegnata da Friul Filiere, coniuga risparmio energetico ed alta capacità produttiva (160 kg/h) grazie ad una tecnologia che riduce l’assorbimento.

Un software Friul Filiere che permette la gestione della macchina ma anche della linea nel suo complesso e dà la possibilità di programmare il lavoro memorizzando delle specifiche ricette con i relativi parametri di estrusione. Monitoraggio di tutte le fasi del processo e memoria storica di produzione come anche eventuali anomalie, sono parte del sistema gestionale che prevede un servizio di Teleassistenza grazie al quale in caso di necessità, Friul Filiere puo’ intervenire in tempo reale ed in qualsiasi parte del mondo a risoluzione del problema.


TESTA E CALIBRAZIONE

Particolarmente interessanti la testa di estrusione ed il sistema di calibrazione. La testa è caratterizzata dal sistema brevettato Tubeasy che permette di ottenere in modo rapido il centraggio del flusso di materiale nella fase di partenza grazie alla semplice regolazione di due sole viti. Sembra quasi incredibile dato che fino ad oggi il sistema tradizionale di regolazione è sempre stato difficile e lento a causa del fatto che per la movimentazione del flusso si usano numerose viti poste tutte attorno alla testa. Ora invece grazie a Tubeasy è possibile ridurre del 60% gli scarti in partenza e avere un controllo del materiale che migliora non solo le performance produttive dell’intero impianto ma anche la qualità e le caratteristiche fisico-meccaniche del prodotto finito. Il sistema di raffreddamento, anch’esso speciale, contribuisce in modo importante al risultato positivo di processo. La calibrazione di tubi in PA avviene in genere per mezzo di vasche con un sistema di pompe a vuoto che inevitabilmente muovono l’acqua nelle vasche e difettano il tubo. Friul Filiere ha ideato quindi uno sistema di calibrazione sottovuoto/a bassissimo vuoto dove l’acqua è immobile. Un obiettivo che richiede l’applicazione di una tecnologia ad hoc, progettata dall’azienda friulana per la gestione di materiali complessi ed estremi come PA e PU, che permette di controllare flussi difficilmente calibrabili e di ottenere superfici lisce e sezioni che rispettano minime tolleranze dimensionali. 


MACCHINE AUSILIARIE

Si è reso necessario l’equipaggiamento della linea di estrusione con diverse macchine ausiliarie:

·         Un sistema di essicazione e di caricamento automatico del materiale

·         Un dosatore di master sull’estrusore

·         una marcatrice elettronica

·         una unità di controllo laser inserita prima del traino per il monitoraggio del diametro e dello spessore del tubo

·         un traino particolare per poter raggiungere velocità di estrusione così alte, superiori ai 100 mt/min.

·         una bobinatrice semi-automatica a doppio aspo a fine linea


UNA TECNOLOGIA, MOLTE POSSIBILITA’ DI PRODOTTO

Un impianto questo che vede realizzata la possibilità di performance di produzione finora mai raggiunte ed alta qualità del prodotto finito. In questo caso si tratta di tubi in PA con applicazioni principalmente nel settore automotive, aria compressa ed impianti industriali. Ma la stessa tecnologia puo’ essere applicata ad impianti di estrusione per la produzione di tubi in poliolefine PP – HDPE per le telecomunicazioni o la cosmetica ad esempio; oppure per tubi in PVC plastificato soprattutto per il settore medicale; oppure ancora per tubi in PMMA o PC.

Guarda il video

SPECIALE PLAST 2018

Precedente
News

4/22

FAKUMA 2018 - Pad: A6 / Stand: A6-6111

Successiva